(ANSA) – LIMA, 9 GEN – La Sovrintendenza nazionale delle
migrazioni del Perù ha attivato il divieto di ingresso nel Paese
per 93 persone che integrano in Venezuela i vertici del governo
del presidente Nicolás Maduro, compresi i loro famigliari. Lo
scrive l’agenzia di stampa Andina.
    Al riguardo il ministro degli Esteri peruviano, Néstor
Popolizio, ha ricordato che questa è una delle decisioni
adottate la settimana scorsa da 13 dei 14 Paesi del ‘Gruppo di
Lima’ per denunciare l’illegittimità del secondo mandato di
Maduro che comincia domani.
    La lista delle personalità colpite dal divieto di ingresso in
Perù riguarda in primo luogo il capo dello Stato, e comprende
ministri, governatori, alti funzionari, magistrati e
imprenditori legati al governo venezuelano.
    Popolizio ha escluso che questa iniziativa e il
disconoscimento peruviano del governo di Maduro possa
danneggiare la presenza dei circa 650.000 migranti venezuelani
in territorio peruviano.
   

Fonte: ANSA.it