(ANSA) – VERONA, 9 GEN – Diventa un caso politico a Verona un
concerto dedicato a Jan Palach nel cinquantesimo anniversario
della morte del patriota cecoslovacco, organizzato per sabato 19
gennaio da “Nomos – Terra e libertà”, associazione costituita di
recente. L’evento è finito nel mirino delle critiche per la
presenza di alcuni gruppi di estrema destra e per il patrocinio
concesso dalla Provincia di Verona, sponsor una società
pubblica, la Serit. Un gruppo di senatori cechi ha scritto al
presidente della Provincia di Verona, il leghista Manuel
Scalzotto, spiegando perché la figura di Palach non può essere
fatta propria dall’estrema destra, chiedendo di ritirare il
patrocinio. “Siamo stati informati – scrivono – che gruppi
collegati all’estrema destra italiana si esibiranno durante
questo concerto. Vogliamo esprimere la nostra preoccupazione che
la Provincia di Verona sia uno sponsor. Qualsiasi collegamento
fra gruppi di estrema destra e Jan Palach è un oltraggio alla
sua memoria e non dovrebbe essere supportato dalle autorità”.
   

Fonte: ANSA.it