(ANSA) – PARIGI, 30 NOV – L’Assemblea nazionale francese ha
votato questa notte una proposta di legge – dalle conseguenze
soprattutto simboliche – che vieta le “violenze ordinarie a
scopo educativo”, come le sculacciate o gli schiaffi.
    Oggetto di discussione da lungo tempo, il provvedimento
anti-sculacciata, adottato nel 2016 sotto la presidenza di
François Hollande, era stato bocciato dal Consiglio
costituzionale per una questione di forma.
    Il testo, proposto dai centristi del MoDem, è stato adottato
con un solo voto contrario, di una deputata eletta con l’estrema
destra Emmanuelle Menard, secondo la quale la legge “priva i
genitori delle loro prerogative”. Si sono astenuti i deputati
della destra dei Républicains.
   

Fonte: ANSA.it