I giocatori dell’Entella. Lapresse

I giocatori dell’Entella. Lapresse

‘); }

Errore tecnico dell’arbitro accertato, risultato annullato e partita da rigiocare. È il verdetto del Giudice sportivo, deliberato nella mattina di venerdì, in merito alla partita tra Cuneo e Virtus Entella. Il Giudice sportivo ha accolto il ricorso presentato dal club ligure in seguito all’errore del direttore di gara, il signor Perenzoni di Rovereto, che nel corso del match disputato mercoledì (con risultato finale 1-1) ha ammonito due volte (al 61’ e al 91’) il centrocampista del Cuneo, Paolini, ma non lo ha espulso.

la delibera — Errore tecnico ammesso dallo stesso direttore di gara. “Come risulta dagli atti ufficiali nonché dalla distinta consegnata dall’arbitro alle società – si legge nella delibera – alla doppia ammonizione non ha fatto seguito la necessaria espulsione del calciatore. Tale situazione non permette di ritenere conferme alle regole il complessivo svolgimento della gara e il risultato maturato sul campo”. La gara e il relativo risultato vengono quindi annullati e la partita sarà ripetuta in data da destinarsi, mentre Simone Paolini è stato squalificato per una giornata.


arbitro corretto — La Virtus Entella tiene a sottolineare la grande correttezza dell’arbitro Perenzoni che ha fornito una preziosa lezione di lealtà, ammettendo subito l’errore nel dopo gara. “Come già fatto in occasione dell’incontro di ieri a Riccione all’arbitro va la nostra forte stretta di mano: il suo comportamento ha rappresentato un esempio di onestà e trasparenza per tutti gli interpreti di un movimento calcistico che non può prescindere da questi valori”.

 Enrico Giaccone 

© riproduzione riservata

Fonte: Gazzetta.it