(ANSA) – NAPOLI, 29 NOV – Arriva in Campania “La Valigia di Salvataggio” per le donne vittime di violenza in fuga. E’ un progetto, dell’Associazione Salvamamme Nazionale, rivolto alle donne in fuga da situazioni di violenza che hanno lasciato la casa in cui vengono maltrattate e dove sono a rischio per la propria vita. Testimonial del progetto, che ha il patrocinio morale della Regione Campania, con l’Assessorato alle Pari Opportunità, l’attrice Barbara De Rossi, presidente onoraria di Salvamamme, che ha inviato un video messaggio. “Il nostro progetto deve crescere – ha detto -la valigia di salvataggio è un gesto completo nei confronti delle donne che vivono una situazione a rischio e che decidono di abbandonare la loro casa, ad oggi ne sono state donate più di mille e c’è richiesta ogni giorno”.
    L’assessore regionale alle Pari opportunità, Ciara Marciani, ha evidenziato che “oltre la valigia, c’è anche un assegno di 8mila euro per supportare l’autonomia”. La valigia di salvataggio è piena di beni di prima necessità, informazioni salvavita e tutto l’essenziale che può occorrere per aiutare le donne in fuga a ricominciare. Sulla scia del Protocollo firmato con la Polizia di Stato e la Questura di Roma, è stato stilato un protocollo d’intesa con la Questura di Napoli. “La Campania è sul podio tra le regioni d’Italia maggiormente colpite da episodi di violenza sulle donne e bambini – ha affermato Antonio De Iesu, questore di Napoli – per questo motivo riteniamo importante la collaborazione con le associazioni ‘Salvamamme’ e ‘Mai più violenza infinita’ per colmare il vuoto di aiuto e assistenza alle donne in fuga proprio nel momento di maggiore fragilità, ma anche dei figli a seguito con la ‘Valigia di Salvataggio’, ulteriore iniziativa che mi ha fortemente colpito ed emozionato”. “Solo una città intera – ha concluso Grazia Passeri, presidente Salvamamme – può salvare una donna messa all’angolo dalla violenza”.