‘); }

Le notti europee di Champions League ed Europa League sono archiviate, ma non c’è tempo per fermarsi a riflettere. Ora sotto con la 14ª giornata di Serie A: ad aprire, sabato pomeriggio, c’è subito Spal-Empoli alle 15. Tre ore più tardi, la Juve sfida la Fiorentina al Franchi, mentre Sampdoria-Bologna, alle 20.30, chiuderà il sabato di Serie A. Oltre al lunch match tra Milan e Parma, da segnalare la super sfida di domenica sera: all’Olimpico, va in scena Roma-Inter. Sarà il Napoli a chiudere la quattordicesima giornata con la trasferta di Bergamo.

spal-empoliSabato ore 15


Spal Vicari ha recuperato e sarà della partita. Davanti è ballottaggio tra Petagna e Paloschi: Floccari torna in panchina.

Empoli Iachini pensa al 3-5-2: in tal caso conferme per Veseli nei tre di difesa, con Zajc sacrificato. Caputo ci sarà.

fiorentina-juveNTUSSabato ore 18

Fiorentina Pezzella favorito su Ceccherini, Pjaca dovrebbe andare in panchina. Per il resto, Pioli potrebbe confermare gran parte dell’undici che ha affrontato il Bologna.

Juventus Cancelo e De Sciglio con ogni probabilità insieme dal 1’. Per il resto tutto confermato: a centrocampo c’è ancora Bentancur, alla settima partita di fila da titolare.

sampdoria-bolognaSabato ore 20.30

Sampdoria Più Ramirez che Saponara, c’è Defrel e non Caprari. Giampaolo prova a rasserenare gli animi doriani affidandosi alle solide certezze. Jankto verso la panchina.

Bologna Mattiello e Dijks sugli esterni nel 3-5-2, in mezzo Pulgar da metronomo. Fuori Orsolini. Conferme in attacco, dove tra Santander e compagni sono arrivati appena 11 gol.

milan-parmaDomenica ore 12.30

Milan Gattuso dopo la sfida di Europa League, potrebbe perdere Bakayoko: il centrocampista ha subito una forte contusione proprio nella gara di Coppa e aspetta di effettuare le verifiche del caso. Il peso dell’attacco è tutto sulle spalle di Patrick Cutrone vista la squalifica di Higuain. L’undici? Sarà un misto di turnover e sensazioni post Dudelange.

Parma Di Gaudio e Gobbi sono da valutare: si decide domani. Ai box Sierralta e Dimarco. In difesa, Iacoponi gioca da terzino destro.

frosinone-cagliariDomenica ore 15

Frosinone Dubbio in attacco tra Ciano e Vloet: sicuro del posto è chiaramente Daniel Ciofani. Difesa a tre, per Longo: con Goldaniga, ecco Ariaudo e Brighenti.

Cagliari Padoin torna titolare, stagione finita per Castro. Bradaric pronto a dare una mano in cabina di regia, approfittando del lavoro sporco di Barella, mentre Pavoletti dovrebbe farcela dal primo minuto. Lykogiannis a riposo.

sassuolo-udineseDomenica ore 15

Sassuolo De Zerbi rivedrà Boateng nel 2019 (lesione muscolare al piano pelvico ). Il tridente d’attacco sarà formato da Berardi, Babacar e uno tra Djuricic e Di Francesco, con l’italiano leggermente favorito.

Udinese Barak resta da valutare. Nicola punterà certamente sul talento di De Paul e sulla qualità di Pussetto, entrambi reduci da un’ottima prestazione contro la Roma.

torino-genoaDomenica ore 15

Torino Rientra lo squalificato Rincon, sulla via del completo recupero Baselli dopo la botta al ginocchio destro presa lunedì a Cagliari. Se non dovesse farcela, sono due le possibili alternative: l’inserimento di Berenguer sulla trequarti o il lancio di Zaza con il conseguente varo del tridente.

Genoa Juric non ha dubbi: dall’inizio ci sono Kouamé e Piatek, in panchina la risorsa Pandev, tornano a disposizione Favilli e Marchetti. Bessa ancora una volta agirà da mezzala offensiva.

chievo-lazioDomenica ore 18

Chievo Riecco Rigoni e Giaccherini, che hanno smaltito i problemi fisici e andranno in panchina. In avanti la coppia Meggiorini-Stepinski guiderà i gialloblù verso una gara che vale tantissimo.

Lazio Durmisi potrebbe essere tra i convocati, Leiva no (ma c’è un piccolo dubbio). Inzaghi conferma la difesa a tre e scarica le responsabilità dell’attacco su Ciro Immobile.

roma-interDomenica ore 20.30

Roma Pastore e Perotti volano verso la convocazione, ma non saranno della partita sin dal primo minuto. Per il resto è completa emergenza: Dzeko, El Shaarawy e De Rossi guarderanno il big match dagli spalti. In avanti Under, Kluivert e Schick.

Inter Spalletti dovrebbe introdurre delle novità rispetto Tottenham: Nainggolan ha subito un affaticamento muscolare e non ci sarà, al suo posto spazio a Joao Mario. Keita e Miranda dovrebbero prendere il posto di Perisic e De Vrij.

atalanta-napoliLunedì ore 20.30

Atalanta Ilicic, c’è il ricorso. L’Atalanta spera di ridurre la squalifica di due turni dello sloveno. Il principale indiziato per la sostituzione è Rigoni (problema all’occhio per Barrow).

Napoli Fino a lunedì c’è tempo, ma Milik al momento parte in vantaggiato rispetto a Dries Mertens, mattatore dell’ultima gara di Champions con la Stella Rossa.Ci sarà Maksimovic accanto a Koulibaly.

 Gasport 

© riproduzione riservata

Fonte: Gazzetta.it